Le 6 caratteristiche di una buona Landing Page

La landing page è la pagina di destinazione di una campagna pubblicitaria online, ossia la pagina su cui arriva l’utente dopo aver cliccato su di un link inserito in un risultato di ricerca o in un annuncio pubblicitario online.

La landing page classica è costituita da:

  • Above the fold: dove si trovano titolo, sottotitolo e possibile occhiello
  • Below the fold: da dove inizia la pagina con la descrizione di quali sono i vantaggi, perché affidarti a noi, chi è l’azienda, le recensioni e il form contatti.

L’obiettivo di una landing page è quello di convertire, ovvero di vendere il prodotto o il servizio in questione, per questo non dovrebbe prevedere un menu ma tutte le informazioni devono essere presenti in un’unica pagina. Ciò rende la landing page più efficace.

Landing Page: le caratteristiche

  • Foto del prodotto

È necessario investire su una foto rappresentativa del prodotto; a volte è utile utilizzare anche dei video rappresentativi. Inoltre, le foto non devono essere quelle dei cataloghi dei prodotti.

  • Descrizione della scheda prodotto

Le descrizioni devono dare informazioni riguardo il prodotto, devono specificare tutti i dettagli. Inoltre, le informazioni devono essere chiare; proprio perché chi legge è un consumatore già predisposto all’acquisto. Per questo è importante scrivere una descrizione completa e dettagliata.

  • Sconto previsto

Lo sconto deve essere chiaro, perciò se una persona arriva sulla landing page cliccando su un annuncio che presenta uno sconto sostanzioso, non bisognerà compensare lo sconto con una grande spesa di spedizione. Questo perché il consumatore percepisce questo modo di agire come disonesto e non tornerà più nel vostro e-commerce.

  • Spese e tempi di spedizione chiari

Le spese e i tempi di spedizione devono essere esplicitati chiaramente, infatti queste caratteristiche sono fondamentali affinché il consumatore compri o no il prodotto.

  • Modalità di acquisto one step

Molti consumatori rinunciano all’acquisto perché le modalità di checkout sono impossibili o richiedono due o tre step. I consumatori non vogliono perdere tempo per questo è importante far in modo che questo riesca ad acquistare con un solo click

  • Strategia della scarsità (opzionale)

La strategia della scarsità dell’offerta può aumentare il desiderio d’acquisto dei consumatori. I metodi più utilizzati per questa strategia sono quello di mettere un alert che indica il numero di acquisti degli altri consumatori che aumenta oppure un timer che indica la scadenza dell’offerta.

 

Ovviamente non bastano queste caratteristiche per avere una pagina di e-commerce redditizia, ma queste vanno affiancate ad un’ottima campagna di advertising. Infine, è fondamentale avere sempre ben chiaro il target al quale ci si riferisce.